Altro che hard-disk e database, la memoria del mondo sarà incisa su tavolette d’argilla

Altro che hard-disk e database, la memoria del mondo sarà incisa su tavolette d’argilla

La memoria del Ventunesimo secolo in una tavoletta d’argilla? Non parliamo dei sumeri, ma dell’idea di un artista austriaco e del suo progetto visionario

di Luigi Caiafa

Proiettiamo il nostro sguardo verso il futuro e poniamoci una domanda: come apparirà il Ventunesimo secolo agli occhi dei posteri? Di certo, gli archeologi del futuro avranno moltissime difficoltà nel ricostruire un passato di cui non si è conservata nessuna traccia.

Da un articolo di Giuliano Aluffi, pubblicato sul Venerdì di Repubblica, si apprende che ogni giorno creiamo una quantità di dati pari al contenuto della memoria di cinque milioni di laptop o di 150 milioni di smartphone, ossia più dati di quanti ne siano stati prodotti dagli albori dell’umanità fino al 2003. E mentre nel 2013 la quantità di dati al mondo era pari a 4,4 mila miliardi di gigabyte, nel 2020 si prevede che saranno la cifra sfiorerà i 50 mila miliardi.

Ma cosa resterà realmente in futuro di tutti questi dati? Poco o nulla, se si pensa alla velocità con cui siamo abituati a sostituire i nostri supporti digitali. Con l’avvento dell’era informatica e lo sviluppo di nuovi sistemi tecnologici, un tale quesito non sembra suscitare nessun interesse. L’archiviazione digitale dei dati è ormai divenuta così naturale da non destare nessun minimo sospetto sulla sua reale tendenza a resistere nel tempo. Siamo così abituati a produrre dati ogni giorno (foto, video, pdf, word, mail ecc.) che non solo non ci accorgiamo della quantità prodotta quotidianamente, ma non ci rendiamo nemmeno conto che con il passare del tempo quei dati prodotti cinque anni fa forse non sono più rintracciabili. Floppy disc, musicassette e videocassette sono già reperti da museo. E tra poco toccherà anche ai “moderni” CD-Rom.

Sorgente: Altro che hard-disk e database, la memoria del mondo sarà incisa su tavolette d’argilla – Cultora, Cultora

Visite: 105

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

3 × 1 =