Elaborazione cerebrale degli odori: l’influenza della cultura

Elaborazione cerebrale degli odori: l’influenza della cultura

L’elaborazione cerebrale degli odori non è solo questione di chimica: essa è influenzata anche dalla storia e dalla conoscenza di un determinato profumo

di Redazione

Quando due persone odorano la stessa cosa, possono avere reazioni completamente diverse, a seconda di quello che è il loro background culturale.

Mariagrazia Zaccaria

Alcuni ricercatori hanno infatti notato che anche quando due culture condividono la stessa lingua (ad esempio il Quebec e la Francia), le persone reagiscono in maniera diversa agli stessi odori.

In una collaborazione con alcuni ricercatori del Neuroscience Centre di Lione, la Dr.ssa Jelena Djordjevic e il suo gruppo di ricerca al Montreal Neurological Institute hanno testato dei soggetti in Quebec sulle loro impressioni soggettive a diversi profumi, contemporaneamente alcuni loro collaboratori in Francia svolgevano lo stesso lavoro. Hanno scelto per la ricerca sei profumi: anice, lavanda, acero, olio di Wintergreen, rosa e fragola.

Ai partecipanti è stato chiesto di sentire l’odore di ogni essenza prima senza esser a conoscenza di cosa stessero annusando e i soggetti hanno valutato il profumo in termini di gradevolezza, intensità, familiarità e commestibilità.

Gli studiosi hanno anche misurato le reazioni non verbali dei soggetti ogni volta che annusavano un profumo diverso, tra cui: sniffing, l’attività dei muscoli facciali, respirazione e frequenza cardiaca.

I ricercatori hanno anche trovato delle differenze significative tra feedback agli stessi odori tra i francesi e i franco-canadesi.

Ad esempio, i soggetti francesi quando annusano l’olio di Wintergreen, mostrano dei feedback sulla piacevolezza molto più bassi rispetto ai soggetti franco-canadesi. Questo succede perché, in Francia, quest’olio è usato più come medicinale rispetto al Canada, dove si trova anche nelle caramelle.

Sorgente: Elaborazione cerebrale degli odori: l’influenza della cultura – Neuroscienze

Visite: 149

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

4 + 16 =