L’archivio di Garcia Marquez in Texas

L’archivio di Garcia Marquez in Texas

È stato acquistato dall’Harry Ransom Center dell’Università texana, che ha sede ad Austin

L'archivio di Garcia Marquez

Gabriel Garcia Marquez

NEW YORK – L’archivio dello scrittore colombiano Gabriel Garcia Marquez, scomparso lo scorso 17 aprile all’età di 87 anni, feroce critico dell’imperialismo americano, tanto da non ricevere per lungo tempo il visto per viaggiare negli Usa, è stato acquistato dall’Harry Ransom Center dell’Università del Texas, che ha sede ad Austin.

Né la famiglia dell’autore premio Nobel per la letteratura 1982 né l’ateneo hanno fornito notizie sul prezzo pagato per l’acquisizione, come precisa il “New York Times”, che cita come fonte uno dei figli del romanziere, Rodrigo Garcia Marquez.

L’archivio contiene numerosi manoscritti, taccuini e diari, album fotografici, carteggi con numerose personalità e cimeli appartenuti all’autore del capolavoro “Cent’anni di solitudine”, come due macchine da scrivere Smith Corona e cinque computer Apple.

Continua a leggere su CorrieredelTicinoL’archivio di Garcia Marquez in Texas.

Visite: 255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

diciannove − due =