Possiamo fidarci delle recensioni online?

Possiamo fidarci delle recensioni online?

Ormai le consultiamo per qualsiasi cosa, ma un nuovo studio dice che dovremmo tenerne meno conto (soprattutto su Amazon)

Da anni si discute di quale peso dare alle recensioni che si trovano online su prodotti, ristoranti, libri e film: uno dei primi importanti studi sul tema risale al 2007, quando già Amazon era molto diffuso negli Stati Uniti ma poco noto altrove. Oggi la questione è ancora più dibattuta, dato che le recensioni sono sempre più diffuse per qualsiasi prodotto e negozio e che diversi studi indicano che la stragrande maggioranza dei consumatori le tiene in gran conto. Un nuovo studio pubblicato due mesi fa dal Journal of Consumer Research, e riassunto dal New York Times, suggerisce per esempio che le recensioni su Amazon siano molto poco obiettive, se messe a confronto con le recensioni degli esperti di Consumer Reports, un’affidabile ONG che da decenni valuta in maniera indipendente i prodotti venduti negli Stati Uniti. Ma non c’è solamente un problema di discrepanza fra reale qualità del prodotto e percezione del cliente.

Un primo ordine di problemi è legato al pregiudizio di una parte degli utenti nei confronti di un certo prodotto. Su FiveThirtyEight, un sito di news americano che si occupa di statistica, un recente articolo ha mostrato per esempio che diversi utenti maschi di IMDb – uno dei siti più famosi che si occupano di cinema – tendono a dare voti più bassi della media ai film o alle serie tv rivolti principalmente a un pubblico femminile. Questa cosa nel tempo è diventata nota anche agli utenti di IMDb, pur senza basi scientifiche: se una commedia romantica ha un voto tra 6 e 7, probabilmente è una bellissima commedia romantica; se un film di fantascienza ha un voto tra 7 e 8, potrebbe essere un film mediocre che piace molto solo agli appassionati (soprattutto maschi). Gli studi su IMDb però lo confermano: Sex and the City, forse la più famosa serie tv rivolta perlopiù alle donne, ha un voto medio da parte degli utenti di IMDb di 7 su 10, inferiore di 0,3 punti rispetto alla valutazione media di una serie molto popolare. Andando più a fondo, si scopre però che le utenti donne hanno assegnato alla serie mediamente 8,1 punti, mentre gli utenti maschi – il 40 per cento di quelli che in totale hanno recensito la serie – solamente 5,8 punti.

Sorgente: Possiamo fidarci delle recensioni online? – Il Post

Visite: 56

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

due × 2 =