Romain Gary, il partigiano dandy

Scrittori di culto: Romain Gary, il partigiano dandy di Alfredo Sgarlato – Nel corso del 2014 vi abbiamo presentato molti scrittori di culto che avrebbero festeggiato il centenario: eccone ancora uno, Romain Gary. Nato Roman Kacev (o Kacew, a seconda delle allitterazioni usate), a Vilnius in Lituania, l’8 maggio 1914, …

Continua a leggere

La vendetta di Antoinette da Il Ballo di Irène Némirovsky

La vendetta di Antoinette da Il Ballo di Irène Némirovsky di Michela Tartaglia Tutti gli scritti di Irène Némirovsky ricordano fortemente episodi, ambienti e figure tra cui si svolse la prima parte della sua esistenza, in Russia e subito dopo l’arrivo a Parigi; ma alcuni, come Il Ballo, sembrano letteralmente …

Continua a leggere

Erofeev e gli altri, scrittori di culto per pochi

Erofeev e gli altri, scrittori di culto per pochi: non c’è gusto in Italia a essere russi. Dostoevskij vende meno di 25mila copie l’anno, Tolstoj meno di venti, Bulgakov circa diecimila. Ora Quodlibet ha ristampato “Mosca-Petuski”, di Venedikt Erofeev, che non riesce ancora ad avere un’edizione stabile: quattro traduzioni in …

Continua a leggere

Svetlana Alexievich e il Nobel per la letteratura

Svetlana Alexievich e il Nobel per la letteratura Nelle previsioni dei bookmakers inglesi per i prossimi candidati al Nobel per la letteratura, anche quest’anno c’è Svetlana Alexievich. Cronista speciale della storia dell’Unione Sovietica dalla seconda guerra mondiale in poi, acuta e spietata osservatrice degli effetti del postcomunismo, questa autrice è …

Continua a leggere

A tu per tu col manoscritto di “Vita e destino”

A tu per tu col manoscritto di “Vita e destino”, che ha qualcosa da suggerire alla Russia di Putin Giovanni Maddalena Viaggio nel cuore dell’archivio di Mosca dove sono contenuti i manoscritti dei grandi scrittori russi. E dove si intuisce il bivio “grossmaniano” in cui si trova oggi il paese …

Continua a leggere